1. >Veggie passion
  2. >Come conservare al meglio le verdure

Hai dimenticato l’insalata, le carote, i piselli o le arance da qualche parte nella tua cucina o nel frigo? Niente panico! I prodotti danneggiati non sono condannati a finire nella spazzatura. 

I nostri piccoli ma brillanti trucchi ti aiuteranno a conservare frutta e verdura più̀ a lungo, vediamone alcuni! 

Dai una seconda vita alle verdure ammorbidite 

Quando le verdure si sono ammorbidite, è possibile ridare loro la giusta freschezza grazie a un trucco semplice e conveniente: una grande ciotola d’acqua fredda - con ghiaccio, se ne hai. Immergile per qualche minuto e noterai presto che avranno riacquisito un po’ di vitalità. Funziona con la cicoria, i fagiolini, i ravanelli, i broccoli...non con l’insalata però! Per lei, sì all’acqua, ma non subito ghiacciata: quando si presenta più morbida di come dovrebbe, è meglio immergerla nell’acqua calda (non bollente!) inizialmente e poi nell’acqua molto fredda in un secondo momento. Naturalmente questo trucco non è più valido quando frutta e verdura sono già marci: in questi casi, invece, è meglio buttare rapidamente il prodotto in questione in modo che non contamini i suoi vicini. 

Cuoci le verdure

Alcuni tipi di frutta e verdura si conservano meglio a temperatura ambiente: in questo modo, il loro sapore migliora. Il problema è che così tendono a maturare più in fretta e spesso si ammorbidiscono. Per esempio, i pomodori preferiscono la temperatura ambiente per mantenere la dolcezza del loro sapore, ma così non vivono a lungo. La soluzione è quella di cucinarli il prima possibile. Sono ottimi in salsa o anche nella ratatouille con altre verdure di stagione (zucchine, melanzane, peperoni, cipolle ecc.). Un piccolo consiglio: cottura lenta, a fuoco basso.

Generalmente, le ricette che richiedono il calore sono ideali per utilizzare frutta e verdura più mature: minestre, patatine fritte, salse o marmellate… Basta lavare la frutta o la verdura, rimuovere le parti danneggiate se necessario! Ricorda però che tutte le verdure già tagliate dovrebbero essere conservate in frigorifero e mangiate poco dopo tempo.

Come aumentare la conservazione delle verdure 

Infine, per evitare di avere sempre prodotti troppo maturi, consigliamo di mangiarli rapidamente o congelarli prima che sia troppo tardi (si possono congelare anche i frutti!), o semplicemente di adottare le giuste pratiche di conservazione. Alcune sono logiche: mantieni la frutta e la verdura in un luogo in cui la temperatura non è né troppo alta né troppo bassa; metti un po’ di carta assorbente sul fondo del cassetto delle verdure per regolarne l’umidità; poni i frutti più piccoli in cima a quelli più grandi in un cesto di frutta...Altre sono meno conosciute: per esempio, le banane si conservano meglio con altre banane; una o due mele nel sacchetto di patate faranno sì che queste durino più a lungo grazie alla produzione di un gas chiamato etilene. L’avocado può essere congelato nei sacchetti appositi o all’interno dei contenitori di plastica dopo essere stato trasformato in purè con un po’ di succo di limone. 

Insomma: conservare frutta e verdura nel modo corretto è ottimo per evitare gli sprechi alimentari! 

Trovi tanti altri consigli nel nostro blog dedicato: https://www.riciblog.it/

Unisciti a noi