1. >Veggie passion
  2. >Cos'è l'acquafaba e come si utilizza

Vuoi preparare una mousse o una meringa al cioccolato ma senza uova? Ora è possibile grazie all’aquafaba! Un ingrediente magico per chi è vegano, allergico alle uova o semplicemente per coloro che desiderano scoprire nuove tecniche di cottura.

 

Un'alternativa agli albumi

Se hai mai svuotato un barattolo o una lattina di ceci saprai che l’acquafaba è semplicemente l’acqua di cottura del legume. Come i ceci, questo liquido denso e leggermente viscoso è così ricco di proteine ​​da essere paragonato agli albumi d'uovo. Infatti, se viene sbattuto energicamente aumenta di volume e si indurisce proprio come gli albumi! Questa sorprendente proprietà fisico-chimica è stata scoperta da un francese nel 2014 e si è diffusa rapidamente in tutto il movimento vegano.

 

Come ottenere l’acquafaba

Il modo più semplice per ottenere l’acquafaba è recuperarla quando si scolano i ceci (solo se sono senza aromi o additivi). Teoricamente questa tecnica funziona con diversi legumi, come i fagioli rossi, ma i ceci danno i risultati migliori. A 3 cucchiai di acquafaba corrisponde 1 albume.

Attenzione, per ottenere un risultato simile agli albumi bisogna frullare l’acquafaba più a lungo!

 

Idee per l'utilizzo di aquafaba

L'odore e il sapore del liquido sono quasi neutri quando è frullato, è semplice quindi dare libero sfogo alla creatività! Per iniziare, la preparazione più comune è la meringa, ma una volta imparata la tecnica, realizzare mousse, amaretti, gelati e altri dolcetti sarà per voi una passeggiata! Per i piatti salati, invece, l’acqua di cottura dei ceci può essere un'ottima maionese vegana: è necessario emulsionarla utilizzando un frullatore a immersione con l’aggiunta di grassi e acidi, come aceto o succo di limone.

Unisciti a noi