1. >Veggie passion
  2. >10 cibi che fanno bene al cuore

Il ruolo dell’alimentazione nella salute del cuore

Oggi, grazie a una generale crescita di consapevolezza, avere una buona alimentazione e condurre uno stile di vita salutare è diventato fondamentale. Sono nate inoltre diverse branche scientifiche, che cercano di capire quanto l’alimentazione possa effettivamente incidere sul nostro corpo.

Esistono diverse sostanze che, se assunte regolarmente, hanno un impatto positivo sulla salute, come ad esempio gli Omega, ideali per ridurre i trigliceridi (Omega 3), oppure la quantità di colesterolo presente nel sangue (Omega 6), contenuti in cibi che fanno bene al cuore come la frutta secca e il pesce azzurro.

Tra i cibi che aiutano il cuore si possono annoverare anche i cereali integrali, che supportano l’apparato cardiocircolatorio nel contrastare la cardiopatia ischemica. Quest’ultimi sono utili perché hanno un’elevata quantità di fibre, ottime per contrastare il sovrappeso o il diabete.

I flavonoidi, presenti invece nella cioccolata fondente, sono sostanze naturali importanti per diminuire il rischio di infarto e ictus, oltre che antiossidanti in grado di salvaguardare
l’elasticità dei vasi sanguigni e ridurre il rischio di ipertensione.

Antociani, bioflavonoidi e tannini sono invece dei perfetti antiossidanti e antinfiammatori, prevengono l’invecchiamento e, soprattutto, garantiscono la protezione dei vasi sanguigni. Sono elementi contenuti principalmente nei frutti rossi.  

Da non dimenticare poi l’acido linoleico, un acido grasso essenziale, al pari degli Omega 6, che può essere assimilato soltanto tramite gli alimenti. 

Questi cibi per il cuore sono considerati un vero toccasana per la salute dello stesso, dato che sono in grado di diminuire la minaccia di coronaropatie e di combattere il rischio di ictus.

I 10 cibi che fanno bene al cuore da introdurre nella tua dieta

Per condurre una vita sana è necessario regolare la propria alimentazione. È importante soprattutto nutrirsi quotidianamente con alimenti che fanno bene al cuore, come:  

  • Legumi: sono ricchi di proteine e, soprattutto, non contengono grassi. Questo li rende perfetti per essere inclusi tra gli alimenti per il cuore. Sono particolarmente indicati fagioli, piselli, ceci, fave e lenticchie, da consumare possibilmente due o tre volte alla settimana per conferire all’organismo la giusta quantità di antiossidanti. Tra i legumi, non bisogna scordarsi i lupini, particolarmente ricchi di proteine, senza grassi saturi e ideali per cuore( al contrario delle proteine contenute nella carne, nel latte e nei suoi derivati, e nelle uova).
  • Frutta: di tante tipologie diverse, gustosa, colorata e soprattutto necessaria per la salute del cuore. Bisognerebbe consumarla almeno tre volte al giorno per prevenire malattie dell’apparato cardiovascolare. Occorre soprattutto consumare frutti che contengono molti flavonoidi, come gli agrumi, ma sono ottime anche pere, prugne, mirtilli, pesche e albicocche. Senza dimenticarsi del melograno, che grazie ai polifenoli è ideale per combattere possibili squilibri alle pareti delle arterie (primi sintomi dell’apparizione di aterosclerosi e ictus). Anche le banane, grazie al loro alto livello di potassio, sono perfette per regolare le funzioni del cuore. Le mele, infine, fanno parte dell’alimentazione per il cuore, grazie alla presenza di flavonoidi e quercetina, sostanze ottime per contrastare la formazione di placche nelle arterie. In aggiunta, la frutta secca (ad esempio le mandorle) viene consigliata da sempre come “cura naturale” per proteggere il cuore da malattie come l’infarto, grazie all’elevata quantità di acidi grassi alfa-linolenici (ALA) e nonostante contenga molta pectina, sostanza che agisce sulla quantità di colesterolo nel sangue, riducendolo.
  • Ortaggi: sono fondamentali per avere una dieta salutare ed equilibrata. Non esiste una tipologia particolare da evitare, anzi, sono ottime tutte le varietà e risultano molto ricche di vitamine, minerali, fibre e soprattutto contengono pochi grassi. Insomma, sono il cibo perfetto anche per chi desidera avere il giusto peso forma. Nello specifico, per la salute del cuore si consigliano in particolare gli spinaci, perché sono ricchi di potassio, calcio, fibre, vitamine del complesso B: un mix ideale per salvaguardare una buona funzionalità cardiaca. Sono consigliati anche i pomodori, verdura che contiene molto licopene, un carotenoide che lavora sulla diminuzione del pericolo di essere colpiti da patologie cardiovascolari e tumori.
  • Pesce: consumarlo circa 2 o 3 volte alla settimana aiuterebbe a diminuire il rischio di imbattersi in malattie cardiovascolari. Questo in virtù dell’azione degli Omega 3, grassi che supportano la difesa del cuore, agevolandone il corretto funzionamento. Nello specifico, il pesce azzurro, come ad esempio lo sgombro e il salmone, è quello più indicato per mantenere il benessere del cuore: contiene al suo interno molti acidi grassi necessari per mantenere sani cuore e arterie. È anche ricco di proteine, vitamine e sali minerali che supportano in generale il benessere del corpo.
  • Erbe aromatiche: ideali per dare gusto a ogni pietanza, rientrano appieno tra gli alimenti salutari per il cuore. Grazie alle loro proprietà antiossidanti, se utilizzate in alternativa al sale o a ulteriori condimenti grassi, le erbe aromatiche contribuiscono a mantenere il cuore forte. Oltre a quest’ultime, anche alcune spezie sono ottime per il cuore: un esempio è la cannella, che aiuta a diminuire la pressione alta, riequilibrando vari parametri metabolici, tra cui la glicemia, e ad alleviare alcuni fastidi ormonali.
  • Oli vegetali: in particolare l’olio EVO è fondamentale per mantenere il cuore sano. L’ideale sarebbe cercare di diminuire l’utilizzo di grassi di origine animale, come ad esempio burro, lardo, strutto e panna, dal momento che contengono una grande quantità di grassi saturi. Per quanto riguarda l’olio d’oliva, quest’ultimo contiene molti Omega-3 e acido oleico, sostanze utili per limitare l’impatto che il colesterolo LDL (cattivo) può avere sulle arterie, oltre che per ottimizzare il funzionamento del cuore.
  • : l’ideale sarebbe consumare il tè al posto del caffè. Infatti, in generale, chi non beve caffè presenta un fisico maggiormente attivo. Chi consuma tè ha un apparato cardiovascolare migliore se paragonato a quello di chi non lo beve; inoltre, spesso, chi consuma tè è meno propenso a fumare e più orientato verso l’attività fisica. Infine, grazie al tè è possibile ridurre la pressione del sangue.
  • Vino rosso: con moderazione e attenzione, il vino rosso può rientrare negli alimenti sani per il cuore; non più di un calice al giorno bevuto durante i pasti. Infatti, un bicchiere di vino rosso al giorno genera benessere sia al cuore sia al cervello, riducendo il pericolo di un attacco cardiaco e di ictus. Inoltre, il suo effetto positivo è anche legato all’aumento della quantità di colesterolo buono nel sangue, alla limitazione della creazione di coaguli e alla produzione di cambiamenti nella pressione sanguigna. 
  • Carni magre: si consigliano maggiormente le carni magre (pollo, tacchino, vitello e coniglio), tenendo presente che non è salutare eccedere nel consumo di quelle rosse (maiale, oca, anatra). Una piccola accortezza: togliere il grasso visibile ed escludere quello presente in cottura.
  • Alimenti ricchi di amido: come ad esempio pane, pasta, patate, polenta. Sono molto gustosi e apparentemente favorevoli alla salute del cuore; l’importante è non abusarne, dal momento che contengono anche molti grassi.

Buone abitudini e stili di vita

Per mantenere un’ottima salute del cuore è necessario prestare attenzione ad alcuni cosiddetti “fattori di rischio”, come il colesterolo e la pressione alta, la sedentarietà, l’obesità e il diabete. È necessario monitorare con regolarità la pressione delle arterie e praticare più attività fisica possibile per contrastare la sedentarietà. Bisogna sempre prestare adeguata attenzione anche al colesterolo: non al colesterolo buono, o HDL che, se presente in alte quantità, è un fattore positivo per le arterie, ma al colesterolo cattivo, o LDL che deve restare sotto i livelli massimi, perché potrebbe essere causa di un accumulo di grassi nelle arterie. 

Per chi fuma sarebbe consigliato smettere, dato che il fumo è tra i primi nemici del cuore, in quanto contiene circa 4000 sostanze nocive. Inoltre, le sigarette presentano al loro interno anche metalli, come nichel e cadmio, monossido di carbonio (in grado di ridurre i livelli di ossigeno presenti nel sangue) e cianuro di idrogeno (causa di danni al cuore e ai vasi sanguigni).

Seguire una dieta mediterranea, invece, risulta la scelta migliore per mantenere il cuore in salute, dato che predilige il consumo di grassi vegetali, come l’olio EVO, rispetto a quelli animali, ovvero carni grasse, burro, salumi e formaggi. È basata su alimenti ricchi di valori nutrizionali importanti come la frutta e la verdura, il pesce, la pasta, il riso e il pane. Questo tipo di regime alimentare agevola la protezione del cuore e riduce il rischio di imbattersi in patologie cardiovascolari.

Da non sottovalutare anche le buone abitudini come una camminata giornaliera, per chi riesce, o in alternativa da praticare almeno 3-4 volte alla settimana, procedendo a passo veloce per un tempo che varia dai 30 ai 40 minuti. Da non dimenticare infine l’importanza dei controlli periodici, utili per monitorare la salute dell’organismo e, in particolare, del cuore (visita cardiologica, esame delle urine e del sangue, elettrocardiogramma). 
 

Unisciti a noi