1. >Veggie passion
  2. >Cibo in scatola: chi ha detto che è privo di vitamine?

Fagiolini, piselli o mais: quando sono freschi, hanno una scadenza breve. Mentre una volta conservati in lattina, ce li godiamo tutto l'anno, senza che per questo perdano i loro benefici. 

Ed è ovvio, perché i cibi in scatola sono...

  • prodotti di stagione coltivati all’aperto
  • raccolti al termine della maturazione

In questo modo la maggior parte delle vitamine, dei minerali e delle fibre sono stabilizzati... È un fatto comprovato! La consulenza scientifica del comitato di esperti dell'INRA* (2007) ha infatti dimostrato che gli ortaggi sottoposti a un processo di appertizzazione (e quindi inscatolati) o surgelati presentavano livelli di micronutrienti più elevati rispetto alle verdure fresche (sottoposte a catene di approvvigionamento di oltre una settimana, con conseguenti interruzioni della catena del freddo).

Per quale motivo?

A fronte di una catena di approvvigionamento più lunga - a causa dei numerosi passaggi e trasporti tra il produttore, il distributore, il venditore e il consumatore - i livelli di vitamine e sali minerali presenti nel prodotto fresco si riducono nel tempo. Diversamente, grazie alla raccolta di prodotti giunti a maturazione e all'ottimizzazione del tempo tra il raccolto e l'inscatolamento, le qualità nutrizionali delle verdure, una volta confezionate, sono ben conservate.

 

*Fonte: «Les fruits et légumes dans l’alimentation; déterminants de la consommation ». Expertise scientifique collective. INRA, nov 2007
 

Unisciti a noi