Rubriche - IN ORTO

In primo piano

Da non perdere

Bonduelle
La nostra passione, la tua ispirazione.
Cece

Il cece è uno dei legumi più anticamente conosciuti. Sembra sia originario da due diverse specie spontanee del Sud-est della Turchia. Il termine Cicer deriverebbe dal greco kikus che significa forza, potenza, e questa etimologia è da ascrivere, con ogni probabilità, alle proprietà afrodisiache e al grande potere nutritivo attribuitigli. È la terza leguminosa da granella per importanza mondiale e la superficie coltivata nel mondo è di circa 11 milioni di ettari.
Coltivato perlopiù nel centro-sud in Italia, i semi di cece sono rotondeggianti e lisci in certi tipi; rugosi, angolosi e rostrati (“a testa di ariete”) in altri. Il colore più comune è il giallo, ma ci sono ceci con tegumento seminale rosso o marrone.

Le dimensioni dei semi sono determinanti per la loro valutazione commerciale: esistono varietà a seme grosso e varietà a seme piccolo. Esistono inoltre numerose popolazioni/ecotipi locali tra le quali ricordiamo:
•    Cece nero della Murgia;
•    Cece di Cicerale (SA);
•    Cece pizzuto (AQ).

Il cece è ricco di magnesio, ferro, fosforo, fibre e vitamine ed è per questo uno dei legumi secchi più utili al nostro organismo.

Nel mondo romano i legumi ebbero un alto onore: quello di dare il nome a molte famiglie nobili come la gens Fabia (da faba, fava). Dai ceci trasse il nome Cicerone, difatti “cicer” era un soprannome dato a chi aveva sul volto un’escrescenza a forma di cece, e fu per questo che il celebre oratore venne così appellato.

I ceci sono un legume buono tutto l’anno: d’inverno, uniti con del brodo a della pancetta rosolata in padella con un po’ d’olio, cipolla, carota, sedano e poi frullati sono un ottimo primo piatto caldo e gustoso. D’estate, invece, con delle foglioline di spinaci freschi e dadini di mozzarella di bufala, e conditi con un buon mix di olio, aceto, senape, sale, pepe e semi di cumino pestati, garantiscono un’insalata fresca e nutriente. Buono a sapersi, no?

Servizio Consumatori

Numero Verde

800 903 160